Yoga per disabili

Yoga e disabilità


Quando si parla di Yoga emergono nella nostra mente posizioni acrobatiche, degne dei contorsionisti da circo, oppure evochiamo immagini di impressionante immobilità meditativa di un guru con turbante mentre lo Yoga è semplicemente libertà e consapevolezza.

Ancora oggi si crede che la disabilità sia un limite nella vita e nella pratica di molte discipline. Chi crede di non poter praticare lo Yoga perché portatore di una qualche disabilità dovrà ricredersi e, se vorrà, potrà mettersi in gioco “intraprendendo la via del tappeto”.

Gli esercizi di respirazione (Pranayama) e le sequenze di posizioni (Asana) seppur in alcuni casi limitate, hanno lo scopo di sciogliere quei blocchi che impediscono la libera comunicazione delle energie.

Lo Yoga è un supporto non una soluzione. Non deve essere visto come la panacea di tutti i mali (come spesso viene sponsorizzato in modo irresponsabile…), ma certamente è uno strumento molto potente.